venerdì 29 ottobre 2010

ANTROPOS GIOVEDI' 4 Novembre "IL RAFFREDDORE VA IN SCENA"

E’ di grande importanza conoscere e prevenire le malattie della voce,dell’orecchio e del naso. Tre elementi che vengono quotidianamente minacciati da fattori ambientali e lavorativi. Stiamo parlando della sinusite, un processo infiammatorio delle mucose dei seni paranasali che spesso accompagna un'infezione primaria o secondaria. Ma è importante conoscere anche  la comune rinite, la funzione delle nostre tonsille e adenoidi, come funziona il nostro udito e le tanto importanti corde vocali per la fonazione . Si determina spesso una sovrapposizione tra infiammazione, anche di natura allergica, ed infezione. Ma i danni di questa patologia possono essere anche invalidanti  specie per quei soggetti che utilizzano la voce per il proprio lavoro
Conduce ANTONELLA FRONTANI il Punto con GIORGIO DIAFERIA
Servizi a cura di SIMONE BAUDUCCCO e FRANCESCA DIAFERIA


Dr.ROBERTO MOLINO  specialista in ORL
SILVIA COLOMBINI   cantante lirica
FRANCO OBONI  consulente Centro Terapia 2 Torino
Servizio esterno  presso il Centro Termale  "Terapia 2" di Torino

venerdì 22 ottobre 2010

GIOVEDI' 28 Ottobre ore 22.30 : GUSTO E SICUREZZA con Nicola Batavia del Birichin, Maria Caramelli IZS Piemonte interviste a Carlin Petrini

video
Con servizi ed interviste dal 
Salone del Gusto di Torino e Terra Madre
Conduce Antonella Frontani
Il Punto con Giorgio Diaferia
servizi a cura di 
Francesca Diaferia-Simone Bauducco e Paola Gatti

mercoledì 6 ottobre 2010

Giovedì 21 Ottobre ANTROPOS : La SLA e Malattie Rare in studio Prof. Adriano Chiò Clinica Neurologica Università di Torino e Darwin Pastorin Giornalista e Direttore 4 Rete Tv

video
Conduce Antonella Frontani servizi a cura di Francesca Diaferia e Simone Bauducco. Il Punto con Giorgio Diaferia
Che cos'è la SLA
La Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), conosciuta anche come “Morbo di Lou Gehrig”,” malattia di Charcot” o “malattia dei motoneuroni”, è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria. Esistono due gruppi di motoneuroni; il primo (primo motoneurone o motoneurone centrale o corticale) si trova nella corteccia cerebrale e trasporta il segnale nervoso attraverso prolungamenti che dal cervello arrivano al midollo spinale. Il secondo (2° motoneurone o motoneurone periferico o spinale) è invece formato da cellule nervose che trasportano il segnale dal midollo spinale ai muscoli.
La SLA è caratterizzata dal fatto che sia il primo che il secondo motoneurone vanno incontro a degenerazione e muoiono. La morte di queste cellule avviene gradualmente nel corso di mesi o anche anni. In tale arco di tempo i motoneuroni rimasti, almeno in parte, sostituiscono nelle proprie funzioni quelle distrutte.
I primi segni della malattia compaiono quando la perdita progressiva dei motoneuroni supera la capacità di compenso dei motoneuroni superstiti fino ad arrivare ad una progressiva paralisi, ma con risparmio delle funzioni cognitive, sensoriali, sessuali e sfinteriali (vescicali ed intestinali).
Generalmente si ammalano di SLA individui adulti di età superiore ai 20 anni, di entrambi i sessi, con maggiore frequenza dopo i 50 anni.In Italia si manifestano in media tre nuovi casi di SLA al giorno e si contano circa sei ammalati ogni 100.000 abitanti. 
da www.aisla.it